Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Giuseppe Catalano

Essì, tutti tutti tutti quanti sono lì ad aspettare che arrivi il Natale, pronti a risfoderare la tombola e il panettone. A scassarsi la panza col pesce della vigilia e il polpettone del pranzo dopo. Una fila infinita di bottoni che si allargano piano piano, dentro le loro asole stiratissime, che diventano come gli occhi degli orientali. Vi è mai capitato quando l'asola è così tirata e la panza così spanzata che non riuscite ad aprire i pantaloni? E capita sempre in quel momento in cui siete finalmente sopra al water dopo averla tenuta per ore ed ore e si sa, il cavallo quando vede il traguardo è inarrestabile, e l'avete tenuta per tante ore ma ora che siete lì non riuscite più a tenerla per tre secondi in più, che sarebbe il tempo per trattenere il fiato, allentare la panza e slacciare i pantaloni. Ecco va proprio così. Tutti a spanzarsi, che la crisi non passa da tavola, fino a non poterne più. E poi, quando proprio non ce la fai più a ingurgitare alcunchè, si esce. Ma dove si va co sto freddo? E anche se fa bel tempo, chi ce la fa a mettere i piedi uno dietro l'altro per più di dieci passi. E allora che si fa? Si gioca a carte? Ancora? No basta per carità, dai usciamo. Ma dove andiamo? Al cinema! E allora si apre un ventaglio di prospettive, di cui si scorge solo un barlume, prima che il grasso ostruisca l'arteria quel tanto che basta ad annebbiare la vista. Anche pensare fa stancare. Certo che i film che escono a natale, che tristezza... La cosa migliore che possa capitare è il cinepanettone, che poi da quando hanno capito che funzionano ne fanno cinque o sei tutti insieme, a farsi concorrenza, inventandosi liti da coppia gay isterica per attirare ancor di più l'attenzione. Se però la vostra fidanzata è di quelle pseudoculturali, non sia mai! Piuttosto un bel filmone iraniano di quelli che si dorme alla grande. Se non fosse che co tutta sta panza il respiro si fa affannoso, e non va bene mica mettersi a russare in una sala piena di gente colta e raffinata. No no ci vorrebbe un bel filmazzo d'azione. Ma Tron esce solo il 29, si certo, giusto in mezzo alle feste, ma a santostefano che si fa? E poi cos'altro esce di esaltante in questo periodo? No non mi va di andare su google. So solo che venerdì scorso volevo andare al cinema e non c'era niente di attraente. Ci starebbe bene anche un bel concerto... Ho detto bello! Non mi parlate di quelle accozzaglie di ciccione di colore (negre sovrappeso sapeva un po' troppo di razzista?) raccolte chissà dove che si spacciano per nipoti di natchingcòl e vanno in tutta italia a cantare o happy day.
No, un bel concerto dicevo, come quello della settimana scorsa di Neil Hannon, o meglio un bel rocchettone. Ma niente. Non c'è niente in programma. O forse sono io troppo pigro per mettermi a cercare bene e avere così una scusa per parlare male di tutto e di tutti. Ma alla fine è solo una giustificazione per venire a scrivere qualcosa di nuovo sul blog. Ma stasera mi affitto un dvd, e domani ne sproloquio. Buona camicia a tutti.

Commenta il post