Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Giuseppe Catalano

Cosa vi dicono questi titoli? Vabbè, l'aiutino viene dal titolo. Legato agli Zombie Zombie, di cui google sa veramente pochino, ma soprattutto a John Carpenter. Gli Zombie Zombie sono il solito duo francese di musica elettronica (a Roma il 28 febbraio). Qualche altro nome? Daft Punk, Air. Vi bastano? Adesso sti due qua, chè poi bisognerebbe cercare di capire perchè i duo francesi di musica elettronica siano la massima espressione contemporanea dei cugini transalpini, si sono messi in testa di pubblicare un coso, un lp, no un cd, no un album, lo chiamiamo EP?, con le musiche tratte dai film di John Carpenter. Un po' come i Calibro 35 che rifanno le musiche dei film poliziotteschi anni 70. E il risultato è altrettanto godibile, soprattutto se si è appassionati di uno dei registi più originali e identici a se stesso della storia del cinema. Sempre con un piede in due scarpe, tra horror, fantascienza e commedia, Carpenter ha tirato fuori dei film che sono veri e propri cult. Ma non solo. Spesso (non dico sempre perchè non ne sono ultrasicuro) Carpenter ha anche composto le musiche dei suoi film. Che sono mitici. A partire da 1997 Fuga da New York, e non ci soffermiamo sulle traduzioni altrimenti rifacciamo sempre il verso a noi stessi, a 1999 Fuga da Los Angeles, il filone horror con Halloween, Fog, Il seme della follia, Vampires, e gli amatissimi, per chi li conosce, Essi Vivono e Distretto 13. Impossibile soffermarsi su tutta la sua filmografia senza metterci un secolo. E tutto questo tempo non lo abbiamo. Carpenter ha segnato, ispirandosi a tutto quanto lo ha preceduto, un periodo ben preciso del cinema, quello in cui le grandi mega produzioni si portavano dietro una miriade di produzioni minori, spesso in termini qualitativi, altre volte solo in termini di budget. I b-movies sono argomento accademico ormai, e qui è difficile parlarne senza parlarne. Carpenter comunque è forse il regista che a livello mondiale ha saputo meglio di tutti interpretare al top la possibilità espressiva di una produzione dai toni contenuti. Certo poi ha anche lui girato dei mega film. Ma la sua vera anima resta quella di Essi vivono, di cui abbiamo abbondantemente parlato.
Qui, e la prima riga non è buttata lì a caso, tutto quello che vogliamo dire è che gli Zombie Zombie, a prescindere da Romero, hanno riunito su cd o su mp3, un po' come vi pare, alcuni momenti mitici dei film di Carpenter: 1997 Fuga da New York, con il tema della rapina in banca; 1999 Fuga da Los Angeles, con il tema principale del film meno riuscito di Carpenter, un sequel senza molto senso; Distretto 13: le brigate della morte, tema principale di un film che è il diretto genitore di un altro cult degli anni 80: I Guerrieri della Notte; Halloween, che non ho mai visto perchè quand'ero giovane mi cacavo sotto con gli horror, e La Cosa, che devo aver visto qualche volta e che mi propongo di rivedere al più presto, come tanti altri film di Carpenter tra cui, a sorpresa, spunta un inaspettato Elvis, il re del rock. Con Kurt Russel, qualcuno di molto bravo lo definirebbe attore feticcio di Carpenter, nei panni di Presley. Curiosità da wikipedia: sapete qual è il nome dell'ultimo personaggio interpretato da Presley sul grande schermo? John Carpenter. Brivido.


Commenta il post