Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Pubblicato da Giuseppe Catalano

Lo ha fatto Stephen  King, noi che abbiamo di meno? Oltre a cifre a nove o più zeri, è evidente. Allora lo stefanone internazionale su una rivistuccia che si chiama Entertainment Weekly ha pubblicato la lista dei dieci migliori film del 2010, secondo lui, mica secondo me. Essendo che sono tutti americani, hanno messo in classifica cose di cui io personalmente non ho mai manco sentito parlare, ma ci sono anche film noti come Inception, Green Zone, The Social Network e The Town. Roba di cui abbiamo scritto anche noi, figurarsi. Però mi pare che queste classifiche di King abbiano una piccola pecca. Non mi metto manco a discutere la validità dei titoli inseriti, quella è roba da rosiconi e/o pseudo-ex-intellettuali-finiti-a-lavorare-al-catasto e che quindi, anche loro, rosicano. No, la piccola pecca, secondo me, è: perchè dire quelli che ti sono piaciuti e non quelli che ti hanno fatto schifo?
Perciò, per la par condicio, qui faremo la classifica secondo il Re CenZore dei cinque migliori film del 2010 e dei cinque peggiori film del 2010. Ovviamente non ho la minima aspirazione a emettere giudizi di valore assoluto. Memore della lectio magistralis (cazzo quando parlo così mi piace!) sulla differenza tra giudizi di fatto e di valore, e perfettamente consapevole del fatto che il mio giudizio abbia poco valore (sìììììììììììììììììììììììììì), vado a dire quelli che mi sono piaciuti e quelli che mi hanno fatto schifo.

Il miglior film del 2010. Oddio, a pensarci così, su due piedi, non saprei. Anzi si. Mi decido, al volo, sull'onda di una sensazione, e soprattutto perchè certa critica amica ma imperscrutabile ne ha parlato pure male. Di maniera, hanno detto, scontato, ho sentito persino dire. Non so a cosa pensassero o a cosa siano abituati visto che poi hanno osannato delle vere e proprie cacate. Sto parlando di Shutter Island, e lo premio (gloria gloria) anche perchè non ne ho scritto sul blog, chissà perchè. Allora storia appassionante, trama avvincente, molto hitchcockiano soprattutto nella scena delle prigioni, anche stephenkinghiano nella risoluzione psicologica del finale. Un bellissimo film di Scorsese, che forse non ripete le vette toccate con Toro Scatenato o Taxi Driver, ma sticazzi. Numero Uno!
Ok velocizziamo. Sempre per par condicio, passiamo al film più brutto del 2010. In realtà qui in ballottaggio ce ne sono almeno due. Anzi tre. Vabbè, gli altri due li vedrete al secondo e al terzo posto della classifica dei film più brutti. In cima ci metto quel coso francese del padre produttore che si suicida... Com'è che si intitola? Ah si, Il Padre Dei Miei Figli. Una bella cagata. E non mi pare il caso di insistere. Se volete saperne di più, leggete qua.

Risaltiamo alla classifica dei cinque più belli. Allora chi ci mettiamo al secondo posto dietro Scorsese? Un attimo eh, mica è facile così al volo senza averci pensato. Sì, ci sono. Vince anche la fascia d'onore di film più cafone dell'anno, A-Team. Anche di questo non ho scritto, e anche di questo non mi ricordo il perchè. Molti hanno storto il naso perchè non rispettava totalissimamente la trama del telefilm, e i personaggi erano diversi. E grazie, Hannibal Smith è morto! Cioè, non lui, George Peppard. Però è un gran bel film davvero, girato bene, a ritmi elevatissimi, e anche la trama: non è sicuramente geniale, ma abbastanza contorta da reggere quel minimo in quei rari istanti in cui ti ritrovi a pensarci. E poi la scena del carrarmato che cade da un aereo e Murdoch (forse l'attore più debole del cast) esce dalla torretta e comincia a mitragliare i nemici. Beh, se non l'avete visto, avete perso una gran cosa. Anche perchè questi film vanno visti al cinema.
Terzo classificato, direi, sempre tra i migliori film dell'anno, eh sì, mettiamocelo, The Social Network. No vabbè lo metto dopo, giuro, perchè alcune cose non mi convincono. Allora al terzo posto ci metto Polanski. Sì, il polacchino, che come spesso accade nel finale dei suoi film si perde un po', forse mi tende a bucare le sceneggiature, non saprei. Ma L'Uomo Nell'Ombra è un bel giallo, e a ben vedere non si perde nel finale, ma in alcuni buchi narrativi. Tipo come ha fatto quel personaggio a non accorgersi che aveva l'assassino accanto con la lama ancora insanguinata? Ecco, cose del genere, un po' banali. Ma per il resto il film si lascia guardare e ha alti momenti di tensione. Ok al quarto posto ci mettiamo The Social Network, contenti? E invece no. Slitta ancora perchè mi sono appena ricordato di un film stupendo: La Città Verrà Distrutta All'Alba. Ne ho già scritto qua, non mi ripeto. Saltiamo a piè pari e arriviamo al quinto posto. Niente più The Social Network, ci metto un film a cui ho pensato fin dalle riflessioni sulla prima posizione. Ed è un gran bel film, a dispetto di tutto. Parlo di Il Mondo Dei Replicanti. Appassionante e molto ben scritto e girato. Rivedetevelo.

Aaaaaaaah ora ci divertiamo. Dopo aver detto qual è il peggior film del 2010, andiamo a scoprire le altre cinque posizioni in classifica. Al secondo posto, ma avrebbe meritato anche il primo, quella robaccia girata da faccia di culo di gomma Stallone. Come si chiama? Non mi viene. Insomma, lo dico una volta per tutte. Nonostante la mia passione per i film cafoni, a me Stallone non è mai piaciuto. Mai. Giusto in Rocky, ma ero ragazzino giovane giovane, e quella bocca storta mentre urla ADRIANAAAAAAAA, non l'ho mai tollerata. Rambo mi ha sempre annoiato. E insomma, sto film fa proprio cacare. Ma almeno in qualche momento si ride. In quello al primo posto invece si sbuffa e basta. Terza posizione a Paolone Virzì e La Prima Cosa Bella. Che potrebbe anche essere un film passabile, senza infamia e senza lodi. Ma quell'audio, dio quell'audio in presa diretta. Manco nel '40 si usava quella roba. E quel finto accento livornese di Mastrandrea... I Mercenari! Si chiama così il film di Stallone. Vabbè dove eravamo rimasti? Quarto posto. Uhmmmmm direi abbondantemente meritato da Mazzacurati dal suo orribile Passione, o La Passione. Poco cambia. Si patisce proprio sto film. E quel cavalletto, mannaggia, quel cavalletto. Procacci comprati un bel binario, eccheccazzo!
E al quinto posto dei film più brutti del 2010, chi ci mettiamo? E' il posto più difficile da assegnare, perchè l'ultimo disponibile. Cioè, il più brutto è il più brutto, niente da fare, ma il quinto è un'altra cosa. E' esclusivo, perchè esclude tutti gli altri film brutti, e ce ne sono, dalla classifica dei film brutti. Ok sto menando il can per l'aia perchè non riesco a decidermi. Chi ci metto? Potrei metterci Chloe. Ma il mio amico Boris è innamorato della ragazza protagonista, e come dargli torto. E poi il cast non è per niente male. Potrei metterci Fair Game per l'irritante dietrologia, ma come fare un torto a Sean Penn? The Town quasi quasi se lo merita... Ma si mettiamoci sto polpettone che ha molta meno tensione di quanto promette e poi troppo favoletta. Si. Ben Affleck, lascia perdere la camera da presa e torna a fare Daredevil!

Vorrei mettere una piccola appendice per citare tutti gli altri film che mi sono piaciuti e non sono riuscito a mettere in classifica: Predators, bello cafone! Wall Street, bello. Unstoppable, adrenalinico! Codice Genesi, apocalittico. 2012 fa parte dei film del 2010? Non me lo ricordo, ma fico anche quello.
E in ultimo un film che avrei voluto vedere ma mi è sfuggito: Passione di John Turturro.




Commenta il post